contatti@elisabettapapuzza.it    +39 347 4034561
header dicosa

Psicologia scolastica

scuola

Per-corso di sostegno alla genitorialità

Ciclo di incontri per genitori su temi sensibili inerenti aspetti della vita dei bambini e della famiglia (il rapporto con la scuola, la relazione con i pari, il distacco, i conflitti, separazioni e lutti, sessualità, i nuovi media, l'integrazione di/con allievi stranieri, ecc.) con un approccio partecipativo che interviene con e attraverso il confronto delle esperienze e sviluppa percorsi differenziati a seconda dell’ordine di scuola – dell’infanzia, primaria, secondaria di primo e scecondo grado – e del contesto specifico.

Servizio Psicopedagogico e
Sportello d’ascolto scolastico

Agisce sul sistema, non tanto e non solo sui singoli individui, con un compito di prevenzione ed orientamento, e opera per facilitare la relazione docente/alunno/genitore intesa quale strumento di base della comunicazione educativa. L’esperto psicologo osserva i processi, attiva interventi, tende ad incontrare le esigenze dei 3 destinatari: l’alunno con la sua realta’ psico-sociale e la sua storia, la famiglia con le sue aspettative e problematiche, la Scuola con la sua organizzazione e i suoi operatori.

Progetto di Media Education

Bambini adolescenti e i nuovi media, una nuova sfida educativa, a scuola e in famiglia. E’ un intervento di formazione ed educazione, destinato a docenti, studenti e genitori, all’utilizzo consapevole di Internet e cellulari e nuovi media in generale, da parte di bambini e adolescenti. Dal taglio teorico e pratico, offre una chiave di lettura e di intervento, del profondo rapporto che unisce i giovani e i nuovi media, offre nuovi spunti educativi, didattici e di prevenzione di alcuni comportamenti critici (cyber bullismo, adescamento on line, nuove dipendenze, esposizione a contenuti inadeguati, ecc.). Patrocinato dal Municipio XI, Assessore alle Politiche Educative e alla Legalità.

Progetto di educazione sessuale e socio-affettiva

L’intervento promuove l’espressione dell’affettività e della sessualità secondo tempi e modi adeguati all’età e alla maturità e, in tal senso, cerca di prevenire fenomeni emergenti quali il sexting (scambio di immagini a sfondo sessuale fra teenagers attraverso i social network), l’adescamento on line, la pedo-pornografia on line, l’esposizione a contenuti inadeguati (per es. pornografia on line), episodi omofobici, violenze di genere. Agisce attraverso la formazione dei docenti, laboratori in classe con gli alunni, incontri di sensibilizzazione dei genitori.

Questo sito utilizza cookie per la navigazione. Cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo di cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come gestirli, puoi vedere la nostra pagina Cookie Privacy.

Accetto i cookies di questo sito.